Articoli

10 oggetti (d)alla fine del mondo

Condividi

10 oggetti (d)alla fine del mondo

Al Museo è allestito e visitabile un percorso nel percorso, esito della ricerca antropologica condotta dal gruppo di ricerca World Anthropology Day (Università Milano Bicocca) che ha portato all'allestimento, nella scorsa estate, della mostra "10 oggetti (d)alla fine del mondo. Alla luce dell'antropologia culturale".

Partendo da una selezione di oggetti etnografici della collezione museale, la mostra si è proposta di aprire uno spiraglio di indagine antropologica su aree tematiche e categorie tipiche dell'antropologia, proposte al pubblico in una forma divulgativa. La “fine del mondo” è una citazione di Ernesto De Martino e chiama in causa sia il clima apocalittico scatenato dalla pandemia da Covid 19, sia la fine del mondo pastorale, con l'urgenza della raccolta di oggetti etnografici, della quale si è occupato negli anni il Museo, che ne testimoniassero ai posteri l'esistenza .

Lungo il percorso espositivo, pannelli esplicativi descrivano gli oggetti, il loro utilizzo e le connessioni con temi cardine del discorso antropologico (salute /malattia, liminalità, rito/rituale, contagio/contaminazione, ecc). Gli oggetti, muti testimoni di un passato alpino ormai scomparso, tornano a parlare di sé e del presente insolito che oggi ci troviamo ad affrontare, aprendo orizzonti di riflessione e approfondimento.

I testi di approfondimento dei pannelli

Condividi